Home
Chi siamo
Come donare
Retribuzione donazione
Documenti e Moduli
Storia del sangue
Compatibilità gruppi
Virus del Nilo Occidentale (WNV)
Chikungunya virus
Zika Virus
Virus Dengue
Malaria
Galleria fotografica
Video vari
privacy GIDS

La legislazione italiana (Legge 21 ottobre 2005, n. 219)

 prevede

una giornata di riposo retribuita per chi ha effettuato una donazione. Tale norma, adottata anche da altre nazioni europee per incentivare maggiormente i potenziali donatori, è comunque di carattere precauzionale e viene normalmente disattesa dai donatori lavoratori autonomi, che dopo la donazione in genere effettuano una normale giornata di lavoro. Risulta però importante per chi svolge lavori pesanti, pericolosi o che richiedano particolare attenzione: conducenti di camion, aerei, treni, pompieri, quanti lavorano su impalcature, eccetera. Per quanto riguarda gli studenti, invece, l'assenza causata nella giornata della donazione è giustificata e, sotto presentazione di un certificato medico, le ore di assenza non vengono conteggiate
Il Senato ha approvato nel 2013 in via definitiva un decreto legge che definisce

 la giornata di assenza per donazione
"PRESTAZIONE EFFETTIVA DI LAVORO"


 e viene estesa a tutti i dipendenti pubblici e privati. La giornata di riposo per donazione non é carico delle aziende poiché esse, tramite conguaglio con l'INPS, vengono rimborsati.

 
HOME

 
LA RETRIBUZIONE VIENE EMANATA DALLE CASSE DELLO STATO
Site Map